Tu sei qui

Cd Test - tracce audio

Vedi tutto su:

Raccomandazioni per l'utilizzo di Cd Test

Non utilizzate l'onda quadra e triangolare ad alto volume. La traccia "silence" è utilissima a testare, con auto in moto, la presenza di spurie sul circuito di alimentazione e ronzii residui. Leggete il file "lista" contenuto nella cartella CdTest.

IMPORTANTE: attenzione quando usate frequenze basse (20-30hz) perchè potreste non udire nulla ma i vostri woofer saranno fortemente sollecitati.

Cd Test non contiene musica ma soltanto suoni campione fra i quali sono anche presenti il rumore rosa e bianco.

Per creare i file audio:

  1. Decomprimere il file 'cdtest.zip'. Decomprimendo questo file si creera' una nuova cartella dal nome 'cdtest'.
  2. cercare nella cartella 'cdtest' il file '0.bat'
  3. fare doppio click sul file '0.bat'
  4. attendere che tutti i file di suono vengano creati
  5. se avete una scheda audio potete ascoltare i file creati, basta cliccare due volte sul file audio che volete ascoltare.
  6. NB: i file audio in formato wave li trovate nella stessa cartella CD Test
  7. Scarica Cd Test in versione compatta
  8. Alcuni utenti segnalano di non riuscire a eseguire Cd Test per ovviare rendo disponibili i file già pronti all'uso Scarica tutti i files(pacchetto di 49 Mega)

Grazie a Vittorio per avermi fornito il file. Cd test è un piccolo programmino eseguito in modalità protetta Dos4GW. Il suo funzionamento è stato testato sia su Win9x che Win2000 e non ha causato problemi nemmeno su XP Pro. Il bello del programma è che non vi costringe a scaricare file di dimensioni proibitive, ma li crea sul vostro PC in pochissimo tempo, il tutto scaricando un piccolo file di 590kb (qualche minuto di download).

Cd Test è affidabile?

La risposta è si! L'analisi di spettro fatta sulle singole tracce audio da 20 hz a 20.000 hz ha rivelato piena corrispondenza; come pure i due Sweep ascendente e discendente hanno mostrato un segnale costante su tutta la gamma. Il rumore rosa fornisce un segnale casuale da 20 a 20.000 hertz con una leggera attenuazione dei toni altissimi, comunque valido per essere utilizzato con analizzatore di spettro.

Posso utilizzare Cd Test senza strumentazione?

La risposta e "ni". In effetti, alcune tracce, come il rumore rosa e bianco, utilizzate senza strumenti di misura servono a poco. Però i toni singoli e le due Sweeppate possono aiutare ad individuare vibrazioni indesiderate ed eventuali malfuzionamenti di qualche altoparlante difficilmente identificabili con il normale ascolto di un brano musicale. Ad es. utilizzando lo Sweep è possibile seguire il segnale audio nel suo spostamento fra i vari altoparlanti di un sistema multivia: la resa dovrà essere costante su tutta la gamma compresa tra 100 hz e 10.000 hz. Non stupitevi se non potrete udire le frequenze al di sotto dei 40Hz. Utilizzando le tracce basse (63÷125 hz) è possibile testare la qualità della insonorizzazione sia delle portiere che dell'intera vettura, nel caso sia presente un subwoofer.

I formati audio

Il passaggio dal formato analogico al formato digitale ha decretato il successo indiscusso del CdAudio. Sebbene una minoranza di audiofili continui a sostenere che nel formato CdAudio non sia contenuto l'intero messaggio originale, la maggior parte di noi non si sogna neppure di buttare via il proprio lettore CD per tornare al vecchio Giradischi. In realtà, la diatriba è puramente accademica ed anche i più accaniti nostalgici si sono dovuti arrendere di fronte agli enormi vantaggi offerti dal CdAudio che tutti conosciamo. Tuttavia, da un punto di vista meramente teorico il formato Analogico è superiore a tutti i formati digitali conosciuti. Infatti, per poter ottenere una registrazione Digitale è necessario campionare i segnali, mentre per avere una registrazione analogica è necessario compiere la classica operazione di incisione su disco o su nastro. La campionatura prevede lo spezzettamento in piccolissime informazioni che sui Cd prendono il nome di pit. Nel caso dei CdAudio il segnale originale è campionato 44.100 volte al secondo. Un singolo secondo di riproduzione musicale sarà diviso in 44.100 informazioni che forniranno ad un apposito circuito, detto convertitore D/A (digitale/analogico), le istruzioni per poter avere un segnale elettrico valido da inviare ai successivi stadi fino ad arrivare agli altoparlanti. Diversamente, il formato analogico non prevede nessuna campionatura e si limita a catturare per intero tutto il segnale musicale in ogni sua sfaccettatura. Sempre teoricamente, riproducendo un disco in vinile su di un impianto adeguato si potrà godere del messaggio originale nella sua interezza. Perché l'operazione abbia successo si presuppone, e qui nascono i veri problemi, che tutti gli apparecchi di registrazione e riproduzione siano in perfette condizioni e soddisfino i requisiti necessari.

MP3 e SuperCD

Mp3 figlio di Internet e di Napster. La faccenda si complica allorché il formato Mp3 fa la sua comparsa nel campo audio. Paragonare Mp3 ai CdAudio non è possibile: Mp3 nasce come sistema di compressione elaborato per trasferire file audio in Internet. Se già i CdAudio, come abbiamo visto, sono campionati figuriamoci come potrebbero reagire i nostalgici all'ascolto di un Mp3: invece che la pelle d'oca gli si drizzerebbero i capelli in testa, ammesso che ne abbiano! Ad ogni modo il sistema di compressione, tramite un algoritmo matematico (non chiedetemi cos'è) prevede che tutti i segnali inutili siano tagliati fuori dalla campionatura allo scopo di ridurre le dimensioni dei files. Per saperne di più vi sarà facile reperire informazioni in rete. In questa sede ci interessa sapere se MP3 è un formato valido per l'ascolto in auto. Io direi di si. Non certo per testare il nostro impianto o ascoltare la nostra musica preferita, ma per un sottofondo di "compagnia" Mp3 va benissimo. Non per niente, tutti i maggiori produttori di sorgenti hanno inserito in catalogo una o più sorgenti capaci di leggere CdAudio tradizionali o incisi in Mp3. Però non venite a raccontare da queste parti che Mp3 è si "sente bene", perché non vuol dire un bel niente.

Super Cd - cose un super CD? Beh, è quello che vorrei sapere anch'io. Esistono dei supporti allo studio e pare che si stia cercando di rendere il tutto compatibile con i formati già esistenti. Comunque il SuperCD fa parte della famiglia DVD che presto sostituirà i CD in ogni loro forma: dai Cd-R per PC ai CdAudio. I ritardi, come al solito, sono anche causati da ragioni che vogliono evitare la creazione di copie abusive e quindi proteggere i diritti di Copyright.

Commenti

L'elenco delle tracce è presente nello zip di cd test, trattasi del file lista.txt
Sono i nomi dei file che ci suggeriscono quale frequenza riproducono, ad esempio il file 440HZ.WAV ti suggerisce che riproduce i 440HZ.

Per ogni evenienza riporto qui il contenuto del file lista.txt

La lista dei suoni:
1) suono di riferimento: referenc.wav
2) test destra sinistra: stereo.wav
3) test di fase: outphase.wav
4) silenzio digitale: silence.wav
5) rumore rosa: p_noise.wav
6) sweep ascendente: sweep_u.wav
7) sweep discendente: sweep_d.wav
8) suoni intervallati per terzi d'ottava
20hz.wav
25hz.wav
31hz.wav
40hz.wav
50hz.wav
63hz.wav
80hz.wav
100hz.wav
125hz.wav
160hz.wav
200hz.wav
250hz.wav
315hz.wav
400hz.wav
500hz.wav
630hz.wav
800hz.wav
1000hz.wav
1250hz.wav
1600hz.wav
2000hz.wav
2500hz.wav
3150hz.wav
4000hz.wav
5000hz.wav
6300hz.wav
8000hz.wav
10000hz.wav
12500hz.wav
16000hz.wav
20000hz.wav
9) suoni dinamico ascendente: dynam_a.wav
10) suono dinamico discendente: dynam_d.wav
11) suono ad intensita' massima: 0dbfs.wav
12) diapason: 440hz.wav
13) rumore bianco: w_noise.wav
14) onda quadra: quadra.wav
15) onda triangolare: triang.wav