Tu sei qui

Autoradio

Vedi tutto su:

L'articolo che segue è stato ma me scritto parecchi anni addietro ed è divenuto obsoleto come pure il termine autoradio che titola la pagina. Ciò malgrado il termine auto-radio resta sempre valido e nella sua brevità individua perfettamente un dispositivo che è destinato ad essere usato in ambito automobilistico.

La scelta di una sorgente o autoradio per un impianto da predisposizione non è di particolare imbarazzo. Scelti marca e modello preferiti, sono poche altre le caratteristiche che vanno prese in considerazione.

Per quanto riguarda la sezione del tuner, molto comoda la funzione RDS (radio data system) che è in grado di seguire la nostra emittente preferita, senza costringerci a continui aggiustamenti della frequenza di ricezione, ciò si ottiene inserendo la funzione AF (frequenza alternativa). Per il resto, in previsione di miglioramenti dell'impianto HiFi di bordo, è meglio scegliere modelli predisposti con uscita pre-out per il collegamento ad un amplificatore e predisposti per la connessione al carica CD.

A proposito di trasmissioni radio, il DAB (digital audio broadcasting) dovrebbe essere il futuro dell'attuale FM o almeno dovrebbe integrarla. Trattandosi di trasmissioni digitali, è verosimile immaginare che offriranno una molteplicità di servizi, oltre ad una migliore qualità delle trasmissioni. Credo non sia molto lontano il giorno in cui potremo accedere, a bordo della nostra auto, ad alcuni servizi che adesso sono riservati ad Internet.

Già da ora è possibile acquistare sintonizzatori Dab.

Sinto-cassetta o sinto-cd? Perché, c'è ancora qualcuno che acquista le cassette? Da qualche tempo sono stati immessi sul mercato sinto-cd di ottima fattura ed affidabilità, il loro prezzo è sotto il mezzo milione, hanno funzioni RDS e uscita preamplificata. Provatele e di cassette non ne vorrete sapere più.

La realizzazione di un impianto complesso non può prescindere della scelta di una sorgente appropriata. Tenuto conto che la qualità finale di una catena hi-fi è data dal suo anello più debole, non mi sembra il caso di risparmiare proprio sulla sorgente.

Tra le marche più note non esistono differenze tanto rilevanti da giustificarne la preferenza in senso assoluto, piuttosto si distinguono fra di loro per delle sfumature nella riproduzione dei suoni, per implementazione di una funzione invece che un'altra e non dobbiamo trascurare l'aspetto ergonomico che, soprattutto in auto, ha un ruolo di primaria importanza. Non per niente molti produttori sono tornati al center control  di tipo rotativo, più comodo ed intuitivo.

Ciò premesso, si può facilmente intuire che la sorgente "ideale" non esiste, tuttavia sintetizzando, le cose che non dovranno mancare sono: 

  • Doppia uscita pre-out, meglio sarebbe tripla, quindi, front-rear-sub.
  • Lettore CD singolo o magazzino CD.
  • Per quanto riguarda le funzioni speciali, BBE, D-BASS, DSP e via discorrendo, a queste sarebbe da preferire un controllo toni di tipo evoluto, ad esempio bassi-medi-alti o equalizzatore a 5 bande.

Migliori risultati sono ottenibili con sorgenti al top di gamma.

  • la maggior parte dei costruttori presentano modelli definiti "top di gamma", generalmente si tratta di sorgenti con uscite solo preamplificate e la ragione è dovuta alla necessità di ottenere maggior spazio per i circuiti elettronici ed una maggior stabilità termica. Del resto, chi intende realizzare un sistema car audio di qualità difficilmente utilizzerà l'amplificazione integrata nella sorgente.
  • per gli amanti delle alte prestazioni i "i top di gamma" si possono avere anche con uscita ottica digitale per il collegamento ad un convertitore D/A esterno dal quale sarà prelevato il segnale audio da inviare ai finali dell'impianto che, naturalmente, dovranno essere di qualità adeguata al sistema, così come tutto il resto dovrà seguire una tipologia d'installazione di alto livello. Il prezzo di un tale impianto? Beh, prima acquistate l'auto adeguata, poi ne riparliamo!

Evito di prendere in considerazione sorgenti particolari, per esempio con TV integrata o veri e propri centri di controllo, capaci di pilotare  Magazzini CD, MD, Lettori DVD, Navigatori GPS, secondo Monitor, ancora non vi basta? Già, dimenticavo, Telefono Cellulare... ma forse in questo momento avranno aggiunto qualcos'altro, meglio smettere.

In poche parole: se avete soldi da spendere, sarete serviti.

Ti potrebbe interessare anche