Tu sei qui

Subwoofer in cassa reflex

Vedi tutto su:

I subwoofer in cassa reflex sono i più diffusi. La ragione di tale popolarità è dovuta ad una buona efficienza e resa in gamma bassa unite ad una relativa semplicità del mobile, nonché alla flessibilità dei sistemi realizzabili.

Ulteriori informazioni su subwoofer reflex

cassa-reflex.jpgDa un punto di vista strutturale un sistema reflex è simile ad uno in cassa chiusa, le differenza consiste nell'aver praticato un "foro" dove troverà sistemazione un "tubo" che prende il nome di condotto reflex, da cui deriva il nome cassa reflex.
Detta così potrebbe sembrare che sia possibile trasformare una cassa chiusa in reflex, in realtà, questo è possibile ma i risultati non saranno i medesimi di un progetto esclusivamente reflex.
Le dimensioni (lunghezza e diametro) del tubo reflex che, a conti fatti, determinano la resa ed il corretto funzionamento del sistema, stabiliscono la frequenza d'accordo del tubo stesso.
Anche in questo caso i calcoli esatti del volume cassa e dimensioni reflex possono essere fatti con l'aiuto di BassPc, in alternativa si può realizzare il progetto suggerito dal produttore dell'altoparlante, ma vediamo a cosa serve il reflex.

Sappiamo che il reflex aumenta la pressione acustica in gamma ultra-bassa, là dove l'altoparlante non sarebbe più in grado d'arrivare. Questo è possibile grazie alla pressione, generata dal movimento del cono, che si stabilisce all'interno della cassa e che trova sfogo dal reflex; ma solo le onde in accordo con la lunghezza del tubo in relazione al volume della cassa troveranno via facile verso l'esterno. Da notare che alla frequenza d'accordo le escursioni dell'altoparlante saranno minime. I guai arrivano quando, in presenza di un progetto approssimativo, la frequenza d'accordo è fissata più in basso della frequenza di risonanza dell'altoparlante: infatti, i sistemi reflex limitano le escursioni alla frequenza d'accordo ma al di sotto di essa hanno uno scarso controllo dell'altoparlante che potrebbe accusare problemi di tenuta meccanica.

Il sistema reflex presenta un maggiore efficienza rispetto alla cassa chiusa. Resta da dire che le casse reflex non sono mai riempite d'assorbente acustico, al più si può foderare le pareti del mobile.
I sistemi reflex possono essere configurati anche in push-pull, ma di questo parleremo a proposito dei sub push-pull.

Per i calcoli dei sistemi reflex è possibile usare Bass PC, free software scaricabile alla pagina Download di questo stesso sito.

Pro: grande efficienza e presenza in gamma bassa, possibilità di applicare notevoli potenze.

Contro: scarso smorzamento e problemi di escursione, in presenza di progetti non riusciti.

Il reflex è indicato per altoparlanti con QTS inferiore a 0.5

La figura che segue mostra il grafico per un progetto standard di un box reflex. Dal confronto con la figura successiva (box chiuso) si vede come la curva sia più squadrata e presenta una maggiore pressione acustica nella zona dei 50 hertz. Per contro si vede anche che la curva delle escursioni sale più in alto.

grafico risposta bass-reflex
Gchiusa.jpg

Ti potrebbe interessare anche